Ceneri

Standard

acqua-luna (80×100)-acrilico su tela

piano,  qui siamo , piano
tra la soglia e i giardini della villa di un re
tutto è perfetto, solo l’altra metà del pane
annera d’imbuti e di fornace

siamo carreggiate di un ramo
che sta per  cadere dalla sua quercia
protende occhi ed ossa, a una
comune sepoltura

sbocceranno  i sonagli, i bruchi grassi
come vedette alla grande bocca
che inghiotte e rigurgita

inghiotte e rigurgita

Annunci

»

    • a dire il vero, Mirella, questa era una poesia sulla memoria, ispirata ad un dipinto di Maruja Mallo. visto che ultimamente scrivo davvero pochissimo, mi è sembrata consona, senza riferimenti precisi, alla giornata di oggi.
      hai colto benissimo l’atmosfera dunque 🙂

      Il dipinto è uno di quelli che ho sentito di più, ancora oggi mi aiuta a scoprirmi dentro

      Ti ringrazio, cara :*

    • il corrispettivo nel mio dipinto è la zona che definisco l’infinito (il tempo per l’appunto)
      la puoi attribuire alle campiture scurissime di fondo. c’è una cosa importantissima, anche se impercettibile. la pittura insegna che bisogna evitare l’uso del bianco puro, che risulta gesso senza patina d’atmosfera, il rosso puro a lungo campo, ché risulterà sempre in primo piano e il nero puro che corrisponderà a un buco, anch’esso staccato dall’atmosfera del contesto. quindi il buio pesto che vedi è ottenuto da nero e blu. importantissima, ma impercettibile, dicevo, una luce data da un lieve schiarimento all’interno di quelle macchie scure. questo per dare un’idea di dimensione, ma anche di cammino interminabile, profondo, di cui non vediamo la fine. e può corrispondere proprio alla bocca del Tempo.

      graziegrazie a te 🙂

    • sì, un dipinto che appartiene ad una serie, dove il fulcro di ogni quadro è proprio l’inizio della formazione. come una nascita. ancora più concretamente, l’uovo che si schiude e libera, la natura, il corpo nei loro cicli vitali… e la mente, fuori e dentro quella bocca del Tempo, di cui si è parlato sopra

      grazie a te, thea

      😉

    • un saluto caro a te, Dora

      bellissimo quel nuotare in acqua-luna. “acqua-luna” :l’adotterò come titolo del mio quadro, ma lo ricorderò anche scrivendo, per il senso di morbidezza che richiama.

      grazie assai 😉

se vuoi commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...