luminoso è il grigio dei tuoi capelli

Standard

 

luminoso è il grigio dei tuoi capelli

lascia che questa luce alimenti
la brace del desiderio ardente

lascia che le allodole cantino
nelle mie vene fino ad esplodere
come rose di maggio

ti sedurrò col vino ed il miele
allungherò le mie dita sottili verso
il tuo capo e seppellirò nelle tue mani
la mia testardaggine, annegando ebbra
nel nero cupo dei tuoi occhi

muta il corpo al desiderio
si espande modellandosi
in fiumi straripanti e senza argini

resta con me ancora un poco
il sonno tarda a venire

Annunci

»

  1. oh…il grigio dei capelli…
    l’argento, direi…bello!

    (se non fosse per quel nero cupo degli occhi…potrei averle dette io queste parole…)

    vabbeh…
    ognuno i suoi occhi…
    a ognuno quelli che preferisce!
    😉

  2. ” Seppellirò nelle tue mani la mia testardaggine “… vi è qui una resa ” potente “, che non si può lasciar cadere. Mi colpisce la forte intimità che avverto… spero di non aver interpretato troppo.
    Parole che chiunque vorrebbe sentirsi dire Chicca…
    Una buona serata

    Roberto

  3. Dunque, il titolo mi -calza- a pennello…….!!! per la ninna ninna mi posso organizzare. scherzi a parte, sempre di livello superiore i tuoi lavori sia per quanto riguarda la componente visiva che quella scritta. sempre complimenti Professoressa………………

  4. il quadro:
    c’è tutta la vita in questo tuo lavoro. ciò che si allontana nel tempo resta indelebile nella memoria. una colata di colori in diagonale che sfuma, man mano scende. il graffio dei fili grigi pare acquisire consapevolezza, mentre si fonde alle zone più chiare. il primo piano delle foglie, sempre più secche verso le campiture più luminose. tutto si riunisce e si amalgama quando le forze più vigorose e quelle più deboli entrano in simbiosi.

    la poesia:
    così i nostri esempi, quando mantengono la serenità e il vigore nonostante il decadimento. da guardare con l’attenzione che ci metti tu in questo testo, per aggiungere uno dei tasselli più importanti nella rielaborazione del dolore come dono e non come castigo.

  5. chicca! sai che è tornato anche erasmo? sta tentando di aprire un blog su wordpress con i suoi racconti. purtroppo non sono riuscita a salvare il suo blog su splinder…

  6. composizione luminosa, ancora colori potenti e pieni di energia,i pappi in volo libero trasportati dal vento saranno portatori di vita. Ne sei piena Chicca si avverte dalle tue opere figurative e dai tuoi scritti. Continua a cantare le tue canzoni con parole e colori, le potremo riascoltare e rivedere ad occhi chiusi nelle ore d’insonnia.

  7. non c’è grigio nell’immagine – nè nelle immagini – ma, certo, anche il grigio è interpretabile… e quando si fa argento… e quando si fa luna – e tu diventi luna, qui, piena…

se vuoi commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...