attraversare la tela

Standard

oggi vi propongo un working in progress di tre anni, che mi ha divertito per alcune settimane (è poi diventato una sigla, ma è un altro discorso), perchè a volte mi piace mettermi alla ricerca di spazi semi-vuoti da riempire, oppure da attraversare nei modi e nei tempi che vengono alla mente per la realizzazione di una possibile tela finale
quasi fosse uno spazio colorato  attraversato da qualcosa che ne delimiti le “aree”, i “confini” e anche il “tempo”, inteso come “quello che viene dopo” o “quello che viene prima ”
quasi a rendere, una tela immobile, capace di dinamicità,  di movimento in un fluire di linee e colori che pur avendo una matrice comune mutano e si trasformano fino a sovvertire la linearità e a diventare un pensiero
in questo processo il colore è semplificato e mette in risalto il ritmo della linea in tutte le sue composizioni e sembianze

vorrei prendere a prestito un pensiero che George Berkeley in “The Analyst” rivolge a questioni matematiche (come gli incrementi tendenti a zero), quindi nulla a che vedere con la pittura, ma che a me, che amo le contaminazioni sempre, piace anche riferire alla “scrittura con i pennelli e colori”

“….Non potremmo forse chiamarle fantasmi di quantità svanite?”
mi permetto il buio della notte
dove l’immagine sgocciola
da tela di colori bagnata
in specchi concavi e convessi
senza fuoco e senza gelo

la scrittura non è un amuleto
scrivo perchè la terra non mi inghiotta
scrivo perchè l’albero ha le radici
scrivo perchè il sogno del viaggio
non posso soffocarlo

la pittura non è un amuleto
dipingo perchè la terra non mi inghiotta
dipingo perchè l’albero ha le radici
dipingo perchè il sogno del viaggio
non posso soffocarlo

 

di seguito la tela di partenza e le successive mutazioni fino all’ultima conclusiva del percorso



Annunci

»

  1. “la scrittura non è un amuleto
    scrivo perchè la terra non mi inghiotta
    scrivo perchè l’albero ha le radici
    scrivo perchè il sogno del viaggio
    non posso soffocarlo”

    che meraviglia!
    e quelle tele…
    davvero da vedere una dopo l’altra come proiezione di sogni…
    per impadronirsene
    e bearsene…

    bello!
    magico!
    Brava!

  2. Trovo in questi versi e nella loro traduzione su tela, un’urgenza che si fa linguaggio del segno. Segno sono anche i versi, che appaiono giungere da una memoria eidetica, che si fa linguaggio anch’essa. Tutto per non morire alla vita.
    Roberto

    P.S A mio avviso, molto ci sarebbe da dire sulle fratture che attraversano le tele… e le parole.

  3. ma è un lavoro al computer? altrimenti non riesco a seguire il percorso delle mutazioni, visto che ad ogni passaggio muta anche la tela di base e non riporta il lavoro eseguito precedentemente.
    Il messaggio che riesco a cogliere è matematico e riguarda le potenze: qualsiasi numero elevato a 0 da come risultato 1. Nel caso di un quadro potrebbe essere che qualsiasi mutazione impercettibile o di grande rilievo alla fine da un solo risultato: il segno dell’esistenza dell’artista.
    un caro saluto
    falconier

    • la tela di base non muta, è soltanto che le linee che l’attraversano cambiano la prospettiva della tela e ne evidenziano delle parti, quasi fosse uno zoom
      no non è al computer, al computer in un secondo tempo è stato realizzato un video con aggiunta (quelle sì al computer) di varie parti ed è diventata la sigla di un telefilm inglese
      è stato proprio questo l’intento partire da uno spazio tela colorato e attraversarlo.. sia nei particolari, sia nella evoluzione delle linee
      grazie molte del passaggio
      ciaoo
      chicca

    • Massimo i linguaggi che usiamo per esprimerci hanno molto in comune ci permettono di comunicare.. la differenza è solo la “lingua” intesa come insieme di regole e di tecniche
      grazie sempre
      chicca

  4. la divisione in “tipi” di arte è assurda, è ovvio che tutto è mutimediale perchè si rivolge a più sensi contemporaneamente: non solo la vista per la pittura, non solo l’udito per la musica, e via così

    è uno stato di coscienza che utilizza strumenti per dare ad esso una forma

    mi piace l’emergere della mano, una sorta di “linea della vita” che la attraversa e che va oltre al stessa

    brava, sì

  5. è tutto incantevole, qui.
    versi e procedimenti figurativi simbiotici.
    l’arte è trasformazione di idee in simboli.
    anche le parole lo sono.

    bravissima!

    m

  6. tu sai quanto mi piace questo connubio tra l’attraversamento delle parole con immagini e quello dei versi che si tingono di colore e luce, sono le mie contaminazioni preferite, sono viaggi che si possono compiere solo dilatando i confini dell’essere.
    nello scorrimento delle immagini mi è sembrato che ci fosse una danza, una musica e così quando hai detto che ne hai fatto un video l’ho rivisto in movimento: ed è così che si attraversa la materia…

    ( p.s. ho letto recentemente un libro di baricco, Mr. Gwyn che parla di uno scrittore che si dedica alla scrittura di quadri, dipinge cioè con le parole, straordinario! me l’hai fatto venire in mente)

  7. è un lavoro pregiato chicca. lo vedo come una continuità orizzontale e rotatoria, dove inizio e fine sono assenti.
    come quella mano che può rappresentare indistintamente l’uscita delle sue linee che parlano di quello che già abbiamo dentro. oppure l’entrata, intesa come il tempo che affonda i suoi solchi accumulando cose nuove

    ti abbraccio

    P.S. cara, ti avevo chiesto un consiglio sulla “testata”… forse ti è sfuggito. tengo molto al tuo parere, in merito

  8. si scrive perchè si pensa sempre di non farlo – i buoni propositi terrebbero lontani dall’esprimere altro che buone maniere
    quindi, cara, ti auguro di continuare ad essere ragazza cattiva ed analitica quanto basta per fare arte ancora e ancora
    baci

se vuoi commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...