canto d’amore a mia figlia

Standard

è tornata mia figlia
– Wi..! com’era?
era bello il concerto? –
– si mom è stato bello
la notte, gli amici la musica
adesso ho fame! –
– spogliati, lavati calmati! preparo una frittata –

sono le tre e rompo due uova
un bicchiere di vino bianco per me
aranciata per lei
– Come stai mammina? –
– Bene , e tu? –
– Bene ,ma fai piano –
in silenzio, passa il pane
– Sei felice? –
– Si mamma! –

I have a dream,
I have a dream
in un film in tv Glen Glose
con un poster del Che
e La musica di Wagner

I have a dream
I have a dream
un giorno di maggio
un’alba
coperti di maglie
ti stringo da dietro,
e della nascita del mondo
siamo partecipi.

hai Zarathustra di Strauss?
se lo hai suona
i primi 99 secondi, di seguito, ricomincia ancora
ogni volta aumenta il volume

I have a dream
da un’ alba ad un tramonto con te
I have a dream
aumenta il volume
la vita non può che cominciare così
aumenta
presto finirà l’alba
e resterà un giorno
da vivere come gli altri
non più la speranza di un giorno.

I have a dream
scegli tu dove vuoi
vivere questa alba

I have a dream
alza il volume
ascoltalo e riascoltalo
we have a dream
dall’alba al tramonto

ti voglio bene

tu sei all’alba del mondo
e io
posso solo contarle
e tu
scegli dove vuoi vivere questa alba
il Bosforo
Aqaba
il Sinai
Pantelleria
ma porta Strauss
due cuffie
e ogni volta alza il volume

è potente questo sole
determinato
“io sono il vostro inizio,
la vostra speranza
la fine , e di nuovo l’inizio”
riascoltalo
e alza il volume.

Annunci

»

  1. Le tre di notte: un tempo sospeso.
    Il regime diurno ha lasciato il posto a quello dell’antitesi. Le tenebre portano con sè quella caducità che, sola, porta a svelarsi davvero.
    In quelle due uova rotte dalla quotidianità si aprono mondi possibili per entrambe.
    Molto bello…

    Roberto

  2. qui c’è tutto, non solo l’amore ma la relazione che nell’amore si svolge…
    e un viatico, per la tua figliola, di musica e poesia
    (proprio bella)
    (mi manca, una figlia femmina… ciò provoca perniciosi attaccamenti alle morose dei figli con conseguenti mini-drammi quando si lasciano. Cioè. I mini drammi li faccio io, mica loro…)

se vuoi commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...