fare foto in HDR (High-Dynamic-Range), usando una digitale

Standard

l’HDR è una tecnica abbastanza recente che viene usata in fotografia per consentire che il calcolare l’illuminazione possa essere fatto in uno spazio più ampio (un high range) avendo a disposizione un elevato Contrasto di illuminazione
per usare questa tecnica di deve fotografare lo stesso oggetto più volte con diversi tempi di esposizioni, di solito dalle 3 alle 5 immagini con esposizione diversa che saranno poi riunite in un unico file HDR attraverso un programma sul computer
poi si deve ridurre il contrasto che è troppo “ampio ed accentuato” facendo una mapaptura del “Tono” per rendee visibili le luci e le ombre e si rimane sorpresi di come una foto pur bellissima ottenuta con la tecnica normale diventa spettacolare usando questa tecnica
ultimamente sono usciti anche software che simulano la tecnica HDR e quindi anche una normale foto digitale con una sola posa può essere fatta diventare HDR, ad esempio chi usa photoshop può ottenere un falso HDR
non è necessario avere una costosa machina fotografica Reflex per usare l’effetto HDR
ma basta anche una comune machina compatta, l’importante è che abbia la possibilità di regolare l’esposizione e ormai tutte le compate digitali cioè automatiche hanno questa funzione ad esempio una Canon Power shot SX100 IS che costa relativamente poco sui 130 euro ha questa possibilità
per scattare le immagine è consigliabile usare una base solida oppure se siete dei patiti (come me) un cavalletto poichè è necessario che tutte le foto siano state fatte dallidentico punto di vista
io per giocare maggiormente sulla luce e gli effetti specialmente del cielo le faccio ad intervalli anche di 10 minuti l’una dall’altra
come dicevo piu’ sopra di solito bastano 3 o meglio ancora 5 immagini con l’esposizione che va da -2 a +2 (cioè -2, -1, 0, +1, +2), alcune macchine fotografiche ( come la mia che è una reflex) danno la possibilità di creare una “Serie” automatica di immagini con esposizioni diverse (Bracketing/BKT oppure Auto Exposure Bracketing/ AEB), ma io preferisco sempre fare a mano!!
quindi dopo averle fatte le uniamo in unico file HDR attraverso un software del computer io ne uso due uno molto semplice Photomatix pro 3 e un altro decisamente piu’ complesso DynamicPhotoHDR ma chi avesse Adobe Photoshop CS2 e superiore, come si diceva prima, ha la possibilità di farlo attraverso una funzione, il risultato non è il massimo, ma sempre accettabile
di seguito vi metto alcuni esempi
foto numero uno

foto numero due

foto numero tre

risultato finale dopo aver assemblato le tre foto con esposizioni diverse in un unico file che potete vedere sotto

è un modo di fare fotografia che ricorda molto l’uso del pennello, per dare e togliere luce e particolari e che io amo molto , sono foto che hanno il pregio di non essere ritoccate, ma di essere sempre foto originali
ve ne metto alcune di Venezia che molto amo

Annunci

»

  1. Visto che pure io amo tantissimo la fotografia
    mi sa che ti romperò spesso per chiederti delle dritte.
    Ad esempio, in questo tuo Post ho trovato spiegato benissimo, proprio in modo esemplare l’HDR
    Meglio che in tanti testi specialistici di approfondimenti tecnici.
    La Cultura e l’Arte si misurano da questo: riuscire a dire il complesso con semplicità e immediatezza.
    Molto brava.

  2. ma ciao cKlimt!! bello vederti qui!
    vedi le mie nozioni si basano molto sulla pratica , provando e riprovando per cui mi sono chiari i passaggi e anche dove non fare sempre errori tutto qui!
    chiedi pure quanto vuoi, se sono in grado rispondo sempre volentieri, mi piace condividere sempre
    ciao e grazie tante!

se vuoi commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...