andar per frattali

Standard

“antichi” frattali

ho sempre amato da quando li ho incontrati i “frattali” e ne ho studiato a lungo le formule
ai tempi del dos c’era un programma che permetteva di sviluppare le formule o meglio gli algoritmi per realizzare immagini di frattali
ma cosa sono esattamente i frattali?
prima di tutto dovremmo dire che i “frattali ” sono “oggetti” e sono nel contempo anche “forme geometriche” come i trinagoli, i quadrati ecc. che hanno però proprietà diverse
dove trovano applicazione i “frattali”?
verrebbe subito da dire nella “realtà” , una realtà che non è solo ordine, ma anche disordine e caos
per dirla con Benoit Mandelbrot
“……….Perchè la geometria viene spesso definita fredda e arida? Uno dei motivi è la sua incapacità di descrivere la forma di una nuvola, di una montagna, di una linea costiera, di un albero. Osservando la natura vediamo che le montagne non sono dei coni, le nuvole non sono delle sfere, le coste non sono cerchi, ma sono degli oggetti geometricamente molto complessi…””
ed è a questa realtà che i frattali fanno riferimento, una definizione molto tecnica direbbe:
I frattali sono esempi di insiemi di dimensione non intera.
o
figure geometriche in cui un motivo identico si ripete su scala continuamente ridotta. Questo significa che ingrandendo la figura si otterranno forme ricorrenti e ad ogni ingrandimento essa rivelerà nuovi dettagli. Contrariamente a qualsiasi altra figura geometrica un frattale invece di perdere dettaglio quando è ingrandito, si arricchisce di nuovi particolari.
Il termine frattale fu coniato da Mandelbrot e ha origine nel termine latino fractus, poichè la dimensione di un frattale non è intera, come si diceva sopra…
non credo sia il caso di addentrarci in una disquisizione matematica, ma i frattali vengono “costruiti” attraverso “formule matematiche”
io ho cominciato ad conoscere vagamente i Frattali a scuola , quando un professore di matematica molto “suonato” mi ha affascinato con un approccio diverso ad una realtà matematica altamente creativa, anche i numeri possono essere “affascinanti”, nel 1980, con gli approfondimenti di B. Mandelbrot al centro “T. J. Watson” della IBM e l’uscita del suo libro:
(“The fractal geometry of Nature” è del 1982) si è sviluppata la “geometria frattale”
con l’avvento del computer e ancora ai tempi del DOS (mio grande amore!!), era possibile reperire un programmino di nome Fractint col quale era possibile “visualizzare” graficamente le formule matematiche dei frattali, era cioè un generatore di frattali
da allora molti passi avanti sono stati fatti, ora sono in commercio anche FREE molti programmi che hanno già al loro interno le formule matematiche e che quindi generano frattali che poi l’utente può modificare o almeno modificare in parte vedi : colori, dimenzioni, profondità, ricorsività, ma che sono molto spesso uguali
anche i frattali che si trovano in internet ottenuti con questi programmo ormai “automatici” sono molto simili, perchè le formule che vengono porposte sono sempre le stesse
esiste un programmino che si chiama:
FRACTAL EXPLORER
che forse rappresenta una via di mezzo fra la formula statica e preconfezionata e la possibilità di costruzione attraverso un editor di formule autonome e originali
io uso ancora delle vecchie formule del tempo del dos, che immetto nell’editor di Fractal Explorer, perchè non mi piace che i miei frattali assomiglino a tutti quelli che viaggiano su internet … mi piace conservare una originalità di fondo!! :))))
quindi di seguito metterò la raccolta di alcuni miei frattatli, non tutti, non spaventatevi, ma soltanto di alcuni
cominciando dai  PRIMISSIMI che ancora per certi versi amo molto, le formule sono sempre mie, quindi è davvero difficile trovare un frattale dei miei uguale a qalcuno sul web e di questa cosa ne vado molto fiera!!:-)))
 
 
 
 
 
 
Annunci

»

  1. l’universo che è in noi… le forme si ripetono all’infinito, nel piccolo si rispecchia l’immenso…
    affascinante post, ma mi sembra di capire che dovrei linkare QUESTO blog anzichè quello su iobloggo se voglio leggerti, giusto?
    buona domenica!

  2. Anch’io sono stata affascinata dai frattali appena li ho incontrati, prendo i miei quadri e li sistemo in un effetto speciale del Corel 9, che non mi ricordo come si chiama, ci aggiungo uno o più punti luce e poi ammiro le meraviglie che vengono fuori e scelgo quali conservare.
    Le tue immagini sono stupende.
    Mi sono trasferita su iobloggo, anzi mi ci hanno portata di peso le amiche pazienti o io non ero capace.
    Un abbraccio. Mi affretto a metterti nei miei link, pare che mi sia riuscito.

  3. Eccomi ancora qui per darti il mio indirizzo definitivo, visto che i miei blog su iobloggo erano arrivati a pezzi e bocconi, per mia fortuna ho trovato un tecnico capace, che me li ha messi al completo, commenti compresi, su wordpress:http://usignolamimma.wordpress.com/
    Che faticata. Subito dopo, per Natale, è arrivata l’influenza, adesso mi sto ripigliando, mah. Come sarà il 2012? Te lo auguro bello oltre ogni più rosea previsione.

se vuoi commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...